Accoglienza matricole 2013 GUIDA ALL’ISCRIZIONE PART-TIME

GUIDA ALL’ISCRIZIONE PART-TIME

part-time-docenti2[1]
Salvo Di Chiara on Ago 20, 2013 - 15:09 in Accoglienza matricole 2013, Ateneo

 

 

 

 

 

 

 

 

Cari colleghi,
quando vi troverete davanti al pc per effettuare la fatidica iscrizione al nuovo anno accademico, noterete che è possibile scegliere di effettuare l’iscrizione con due modalità differenti: una, quella usuale, chiamata “a tempo pieno”; l’altra è l’iscrizione a tempo parziale. Ma che cos’è? Come funziona? Che si intende per “tempo parziale”? Prima che la confusione prenda il sopravvento, chiariamo subito di cosa si sta parlando.

CHE COS’E’?
L’iscrizione a tempo pieno, come già detto, altro non è che la normale iscrizione. Ci si iscrive all’A.A. con la possibilità di dare tutti gli esami previsti nell’anno di riferimento, salvo propedeuticità.

La possibilità dell’iscrizione a tempo parziale è un’innovazione introdotta dall’Università degli Studi di Palermo per mezzo della delibera del Senato Accademico del 13/04/2012, in attuazione dell’art.25 del vigente Regolamento d’Ateneo.
Tale tipologia di iscrizione nasce, principalmente, allo scopo di agevolare lo studente. Se all’atto dell’iscrizione – per anni successivi al primo – ci si rende conto di non poter dedicare prevalentemente il proprio tempo agli studi (per motivi lavorativi, ad esempio) e quindi di non poter riuscire a dare tutte le materie dell’A.A. a cui ci si sta iscrivendo, sarà possibile, per ciascuno studente (salvo esclusioni, vedremo dopo quali) “acquistare” un determinato numero di CFU che si pensa di poter ottenere l’anno successivo, pagando quindi in tal modo le tasse universitarie in misura inferiore, proporzionalmente al numero di crediti scelti. Tale numero di CFU varia da 30 a 59.

COME FUNZIONA?
Ogni studente può liberamente scegliere, al momento dell’iscrizione online, se iscriversi a tempo pieno o a tempo parziale. Con l’iscrizione a tempo parziale, lo studente “acquista” il numero di crediti che intende raggiungere nell’anno a cui l’iscrizione si riferisce (in un numero compreso da 30 a 59), posticipando così l’ottenimento dei CFU residui all’anno accademico successivo, al quale ci si potrà iscrivere mantenendo lo stesso anno di corso. In pratica, è come se il vostro anno di corso, si spezzettasse in 2: un po’ di CFU in un anno, i rimanenti CFU in quello successivo.

ESEMPIO: Mi iscrivo a tempo parziale al 2°anno di un Corso di Laurea in Giurisprudenza (con in totale 62 CFU nell’anno), scegliendo un numero di CFU pari a 32. I rimanenti 30 CFU, necessari per completare il 2°anno dovranno essere recuperati nell’anno successivo. Ma, anziché risultare iscritto al 3°anno, il mio anno di corso risulterà ancora essere il 2°. Si allontana, in questo modo, il momento in cui entrerò fuori corso.

  • IMPORTANTE: non hanno possibilità di scelta, ma sono invece OBBLIGATI a iscriversi a tempo parziale gli studenti che non abbiano conseguito almeno 12 CFU il primo anno e 18 CFU dal secondo anno in poi entro il 30 ottobre.

TUTTI POSSONO ISCRIVERSI PART-TIME?
No, non tutti possono iscriversi con la modalità a tempo parziale. Possono fruire di tale modalità di iscrizione soltanto gli studenti appartenenti all’ordinamento D.M. 270/2004.

Ne sono invece esclusi:

–          Studenti fuori corso;

–          Studenti iscritti ai corsi studio degli ordinamenti precedenti all’entrata invigore dell’ordinamento

D.M. 509/99;

–          Studenti iscritti ai corsi di studio dell’ordinamento D.M. 509/99;

–          Studenti iscritti a Scuole di Specializzazione, Dottorati e Master;

–          Studenti che chiedono di partecipare al concorso ERSU o ad altri esoneri.

 

COME OTTENGO L’IMPORTO DELLE TASSE DA PAGARE?
Come già accennato in precedenza, con l’iscrizione a tempo parziale si ottiene l’importante vantaggio di pagare meno tasse rispetto al normale standard. Secondo quale criterio? Si seguirà il criterio della proporzionalità dei CFU previsti: le tasse diminuiranno in proporzione rispetto ai crediti che si è deciso di “acquistare”.

 

Augurandoci di avervi fornito tutti i chiarimenti possibili, vi salutiamo.
Per ulteriori informazioni, contattateci al nostro profilo Facebook.

 

Grazie per l’attenzione
Lo Staff di Rete Universitaria Mediterranea

Condividilo:

8 LASCIA UN COMMENTO

Scrivici un messaggio

8 Commenti