Ateneo Ma cos’è il Consiglio di Corso di Studi?

Ma cos’è il Consiglio di Corso di Studi?

ccs
Staff R.U.M. on Nov 30, 2017 - 17:52 in Ateneo, In evidenza

Giorno 5 Dicembre si rinnoverà la rappresentanza studentesca in seno al Consiglio di Corso di Studi.

In questi giorni di campagna elettorale, molto spesso ci rendiamo conto che ciò che manca è una reale conoscenza degli organi e quindi di ciò che si andrà a votare. Riteniamo che questa conoscenza sia invece fondamentale per un voto realmente consapevole e ragionato.

Il Consiglio di Corso di Studi è un organo fondamentale perché si pone come strumento diretto di confronto fra gli studenti ed i docenti, per tutte le esigenze e le problematiche che riguardano la didattica e l’organizzazione del Corso:
piani di studio, prove in itinere, tirocini, sovrapposizione ed organizzazione delle lezioni, sono solo alcune delle competenze più importanti.

Nello specifico, l’art. 36 dello Statuto dell’Università degli Studi di Palermo dice che:

I Consigli di Corso di Studio hanno il compito di:
Coordinare, programmare, organizzare, e valutare l’attività didattica del corso di studio, sentiti i Dipartimenti e le Strutture di raccordo;
Elaborare, deliberare e proporre alla Struttura di raccordo il manifesto degli studi;
gestire le carriere degli studenti, ivi compresi i programmi di mobilità degli studenti;
Nominare le commissioni d’esame di profitto e di laurea;
Formulare ed approvare il Regolamento organizzativo del corso di studio;
Coordinare i programmi degli insegnamenti attivati. Per particolari esigenze didattiche è possibile istituire più corsi di studio all’interno della stessa classe.

I Consigli di corso di studio collaborano con la Commissione paritetica istituita presso la Struttura di raccordo per il monitoraggio dell’offerta formativa e la verifica della qualità della didattica.

Il Consiglio di Corso di Studio è composto da:

  • Tutti i professori, tra cui è scelto il coordinatore, ed i ricercatori afferenti al corso a qualsiasi titolo;
  • Una rappresentanza degli studenti pari al 20% dei componenti;

I componenti di cui alle lettere b) e c) del precedente comma contribuiscono al numero legale solo se presenti.
Il mandato dei rappresentanti degli studenti dura un biennio e cessa al conseguimento del titolo di studio tranne nei casi in cui lo studente non prosegua per il conseguimento del titolo di studi successivo nell’ambito della stessa classe o interclasse.

GIORNO 5 ESPRIMI UN VOTO CONSAPEVOLE

Condividilo:

0 LASCIA UN COMMENTO

Scrivici un messaggio