In evidenza Modalità e termini di PAGAMENTO TASSE

Modalità e termini di PAGAMENTO TASSE

RUM Scienze di base e applicate on Set 21, 2018 - 17:14 in In evidenza

rum

Il pagamento delle tasse e del contributo onnicomprensivo deve essere effettuato esclusivamente mediante sistema  (Pago Pubblica Amministrazione) tramite quanto predisposto in modalità informatica dall’Università degli Studi di Palermo, salvo eventuali diversi sistemi di pagamento che l’Ateneo si riserva di comunicare.
Lo studente, collegandosi con le proprie credenziali di accesso al portale https://www.unipa.it, compila online la pratica di interesse e procede direttamente al pagamento di quanto dovuto su sistema PAgoPA; oppure stampa il bollettino e paga presso una qualsivoglia ricevitoria abilitata PAgoPA.
Il pagamento delle tasse e del contributo onnicomprensivo è suddiviso in due rate, come indicato di seguito:
a) PRIMA RATA , da versare all’atto dell’immatricolazione o iscrizione, composta da:
– imposta di bollo
– tassa regionale per il diritto allo studio
– acconto contributo onnicomprensivo nella misura del 20% dell’importo dovuto.

La prima rata deve essere pagata per l’immatricolazione ai corsi di studio ad accesso libero e per le iscrizioni ad anni successivi al primo , entro il 30 settembre ; per l’immatricolazione ai corsi di studio a numero programmato, entro i termini previsti da ciascun bando; per le iscrizioni ai corsi di laurea magistrali biennali ad accesso libero entro il 30 novembre.

B) SECONDA RATA , composta dal saldo del contributo onnicomprensivo, nella misura dell’80% dell’importo dovuto, da versare entro il 24 dicembre
.
È possibile il pagamento in soluzione unica fino al 30 settembre .

Il pagamento delle tasse e del contributo, se effettuato oltre i termini predetti, è gravato per ogni singola rata , da una indennità di mora , sul dovuto, pari per la prima rata ad euro 30, incrementata di euro 30 per ogni 30 giorni di ulteriore ritardo, fino ad un massimo complessivo di 90, e per la seconda rata pari ad euro 50, incrementata di euro 50 per ogni 30 giorni di ulteriore ritardo, fino ad un massimo complessivo di euro 250.

N.B. Gli studenti che intendono laurearsi nella sessione straordinaria dell’anno accademico precedente non sono tenuti a rinnovare l’iscrizione all’anno accademico corrente. Qualora non riuscissero a laurearsi nella predetta sessione , possono iscriversi all’anno corrente pagando il contributo onnicomprensivo dovuto, non gravato da indennità di mora.

Per ulteriori informazioni consulta il Regolamento Contribuzione Studentesca 2018/2019
Link: http://www.unipa.it/amministrazione/direzionegenerale/serviziospecialeperladidatticaeglistudenti/REGOLAMENTO-CONTRIBUZIONE-STUDENTESCA-2018-2019-/

Condividilo:

0 LASCIA UN COMMENTO

Scrivici un messaggio