Medicina e Chirurgia Resoconto consiglio di Corso di Studi di Medicina e Chirurgia del 16/01/2020 – MedicoRUM

Resoconto consiglio di Corso di Studi di Medicina e Chirurgia del 16/01/2020 – MedicoRUM

ccs medicina
MedicoRUM on Gen 17, 2020 - 11:05 in Medicina e Chirurgia

Resoconto consiglio di Corso di Studi di Medicina e Chirurgia del 16/01/2020 

 

Ordine del giorno: Adeguamenti ordinamenti e regolamenti del Corso di Laurea magistrale in Medicina e Chirurgia secondo DM58/2001 per l’espletamento del TIROCINIO VALUTATIVO per l’esame di stato.

 

 Si è discussa la attuabilità del Tirocinio Pratico Valutativo per l’Esame di Stato (TPVES) prima del conseguimento della laurea, al fine di ridurre il tempo che intercorre tra la laurea, la partecipazione al Concorso Abilitante e la partecipazione al Concorso per le Scuole di Specializzazione.

 

Il coordinatore Gallina sottolinea come il termine ‘’abilitante’’ si riferisca soltanto alla possibilità di completare il periodo di tirocinio curricolare ed abilitante all’interno dei sei anni,      mantenendo come necessario il superamento dell’Esame di Abilitazione successivamente al conseguimento della laurea.

Il TPVES deriva dal Decreto Fedeli 58 Giugno 2018 che si prefissava di entrare in vigore in Luglio 2020 (poi posticipato al 2021). Secondo il decreto gli studenti del 5° anno potranno partecipare al TPVES se assolti gli obblighi curriculari fino al 4° anno, ad esclusione dei corsi ADO, e il tirocinio del 5° anno.

 

Al fine di rendere fruibile la partecipazione al TPVES agli studenti del 6° anno in corso, in accordo con la normativa ministeriale, andrà modificato il numero totale di CFU del tirocinio da 12 a 15 in cui rientreranno i tirocini nei reparti di Chirurgia (1 mese), Clinica (1 mese) e Medicina Generale (1 mese). Ad ogni CFU del Tirocinio Abilitante dovranno coincidere 20 ore di insegnamento, per un totale di 100 ore nelle mensilità.

 

Si prevede, inoltre, di ampliare il periodo disponibile per lo svolgimento del tirocinio abilitante da due sessioni (estiva ed invernale) a tutto l’anno (12 mesi) in modo tale da agevolare gli studenti prossimi alla laurea. Il tirocinio potrà iniziare il primo giorno di ogni mese e i periodi potranno non essere consecutivi. Inoltre, mentre i tirocini delle aree Clinica e Chirurgica potranno essere svolti a partire dal 5° anno, il tirocinio in Medicina Generale sarà fruibile esclusivamente agli studenti del 6° anno.

 

Inoltre, sempre al fine di facilitare l’acquisizione della posizione utile per partecipare al Concorso di Abilitazione e quindi il Concorso di Specializzazione, si propone di rimodulare la calendarizzazione delle Sessioni di Laurea e di Esami.

 

Al fine di rendere uniforme il piano di studi del 6° anno 2020/2021 con i successivi anni accademici, i nuovi immatricolati del 2020 subiranno una modifica del piano di studi che prevede una diminuzione dei CFU del tirocinio di I anno da 6 a 4 CFU e del tirocinio del II anno da 6 a 5 CFU.

 

Il 23 Dicembre 2019 è stato convocato l’Ordine dei Medici Generali provinciali che fornisce i medici che possono formare gli studenti per il tirocinio abilitante in Medicina Generale, in modo da assicurarsi un’adeguata corrispondenza tra tirocinanti di tutto il territorio e tutor. Il decreto prevede infatti un rapporto tra studente e tutor di 1:1.

 

Il percorso TPVES verrà effettuato esclusivamente su richiesta del singolo studente, infatti l’obbligo sarà valido solo a partire da Maggio 2022.

 

Si rende noto che gli studenti che svolgeranno il tirocinio al di fuori del Policlinico di Palermo dovranno necessariamente svolgere il Corso di sicurezza Generale e Specifica e la Visita di Sorveglianza Sanitaria.

 

Per l’assegnazione delle sedi di svolgimento del Tirocinio Abilitante in Area di Medicina Generale si darà priorità per Prenotazione Online, quindi numero di CFU acquisiti e infine la Media Ponderata.

 

Si è evidenziata la problematica di registrare lo svolgimento del Tirocinio Abilitante attraverso un secondo libretto, in quanto i metodi valutativi sono diversi dal comune tirocinio curriculare, infatti comprenderanno una parte descrittiva dell’attività svolta e una parte valutativa delle competenze dimostrate. Quindi almeno in questa fase transitoria gli studenti del 6° anno dovranno disporre di entrambi e si avrà la somma al libretto del Tirocinio Curriculare, fino all’elaborazione di un libretto unico.

 

Edoardo Lo Coco

Condividilo:

0 LASCIA UN COMMENTO

Scrivici un messaggio